Nel numero di ottobre 2011 della rivista Vivere Light è stata pubblicata un'intervista al sig. Isidoro Loss.

Cuscini naturali anti-cervicale

Dopo una giornata faticosa, l’organismo ha il naturale bisogno di rigenerarsi: è in particolare la posizione della testa a influire sul benessere del riposo, quindi molto spesso, oltre al materasso, è il cuscino su cui poggiamo il capo a fare la differenza. Ed è qui che la natura entra in gioco, e ci fornisce una soluzione ideale. Come? Sotto forma di un’imbottitura del tutto naturale, diversa dalle classiche fibre sintetiche, che spesso comportano, tra l’altro, l’accumulo di acari e batteri. Fatta di miglio o di farro, sfrutta le caratteristiche salutari di questi cereali.

Abbiamo chiesto informazioni in merito a Isidoro Loss, titolare dell’azienda Naturalmente Vanoi, specializzata proprio nella produzione di cuscini terapeutici e prodotti per il benessere fisico e il recupero energetico. “La notte è il momento migliore non solo per ricaricarsi, ma anche per curare e prevenire disturbi come la cervicale, l’artrosi o contrazioni muscolari”, ci ha spiegato. “Il tempo in cui la testa rimane immobile è prezioso e assolutamente da sfruttare. Ma dormire su un cuscino inadeguato è dannoso: la testa ha bisogno di poggiare su un’imbottitura naturale. Per questo si scelgono il miglio o il farro. Il primo offre un’imbottitura più rigida, il secondo più morbida”.

Ma non sono scomodi? “No... anzi! Innanzitutto, non ci sono sbalzi di temperatura”, continua Loss. “D’estate il cuscino rimane fresco, in inverno trattiene e restituisce il calore. In più, questo tipo di cuscini svolge un micro-massaggio naturale che scioglie la muscolatura e cambia forma a seconda della postura che si assume, correggendola naturalmente e prevenendo in particolare i disturbi cervicali”. Questo tipo di cuscino riesce anche a garantire sollievo nel caso di infiammazioni muscolari: “Il farro e il miglio contengono per loro natura l’acido silicico, sostanza che aiuta a curare le infiammazioni, in particolare quelle dei muscoli”. Quanto alla manutenzione, basta farli arieggiare periodicamente al sole. I cuscini al miglio durano circa cinque anni, quelli al farro anche sette. Non resta che provare a... dormirci su!